La puzza d’aglio

Agli inizi del 900, secondo il San Francisco chronicle, un quartiere di italiani poteva “essere individuato immediatamente” dal lezzo di cipolla e aglio.

Oggi a “certi” italiani quell’odore serve per fare del razzismo contro gli stranieri.

                                                 Gian Antonio Stella sul Magazine del Corriere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...